Giubileo del 2000, un salto nel passato.

Alla vigilia dell’incontro con Francesco il ricordo di Wojtyla La straordinaria attualità del messaggio che pronunciò

 

APS1_--_WEB

La mattina dell’11 marzo 2000, in occasione del Giubileo di quell’anno, Papa Giovanni Paolo II concesse una udienza ai rotariani arrivati da tutto il mondo pronunciando parole di grande attualità.

«Sono lieto di ricevere tutti voi, venuti per compiere il vostro Giubileo all’inizio di questo tempo quaresimale. Rivolgo anzitutto un cordiale saluto a voi, che fate parte del Rotary International […]Benvenuti, carissimi Fratelli e Sorelle! A ciascuno di voi il mio abbraccio di pace.

La celebrazione del Giubileo costituisce per voi una circostanza propizia per meditare sull’importanza e sul valore di essere cristiani all’alba del terzo millennio. Sarebbe interessante domandarsi che cosa Paul Percy Harris, il vostro fondatore farebbe oggi e come imposterebbe l’Associazione da lui avviata quasi cento anni or sono.

Agli albori del Novecento, egli si rese conto della solitudine che provava l’uomo nelle grandi città e cercò di rimediarvi sviluppando mediante il Rotary una rete sempre più ampia di relazioni amichevoli fra le persone sulla base della comprensione, dell’intesa e della pace fra i popoli. Questo servizio voi, cari Rotariani, avete cercato di rendere in modo sempre più sempre più sollecito e attento in questi quasi cento anni di esistenza.

Il momento che stiamo ora vivendo è carico di potenzialità e di sfide. Mentre varchiamo la soglia del terzo millennio dell’era cristiana, la Chiesa ripropone a tutti il messaggio antico e sempre nuovo del Vangelo. Anche voi Rotariani che volete essere di Cristo generosi araldi e intrepidi testimoni, impegnatevi a dare speranza all’uomo di oggi, a sconfiggere la solitudine, l’indifferenza, l’egoismo e il male».

Gianpiero Gamaleri

http://www.iltempo.it/…/insieme-per-sconfiggere-il-male…

 

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Documenti, Documenti vari, Eventi, Partners. Contrassegna il permalink.